Centrale comune di allarme, Bellinzona

Centrale comune di allarme, Bellinzona

ll progetto si situa all’interno dell’ex arsenale militare di Bellinzona, ora utilizzato dalla polizia cantonale, in una vasta area agricola lungo il bosco golenare del fiume Ticino. L’identità pragmatica del comparto ed i vasti spazi aperti attorno all’area definiscono il carattere del progetto. Lo stabile della centrale di allarme rappresenta l’elemento ordinatore del comparto. Il carattere della costruzione corrisponde alla sua tipologia istituzionale, sobria e misurata, ed al sistema costruttivo, deriavato dalle edificazioni esistenti. È stato definito quale un edificio silenzioso, immerso nell’atmosfera sospesa degli ampi spazi aperti che attraversano l’area. Il concorso prevedeva la costruzione della nuova centrale di allarme per polizia, guardie di confine e pompieri, ed il riordino degli spazi esterni del comparto, secondo una strategia di insediamento a lungo termine. Per far fronte all’indeterminatezza dei prossimi interventi, gli edifici esistenti vengono uniti da un basamento, che fungerà da limite per le costruzioni che gradualmente sorgeranno nelle prossime fasi. A causa del pericolo d’esendazione del fiume Ticino, l’edificio è privo di piano interrato. Alla piramide rovesciata esterna, se ne contrappone quindi una opposta all’interno, dove il nucleo, che accoglie tutti gli spazi tecnici, si rastrema verso l’alto. In corrispondenza al programma spaziale, salendo gli spazi diventano più profondi, concludendosi in cima con le due grandi sale gemelle che caratterizzano l’edificio. La struttura dell’edificio è costituita da un sistema costruttivo misto. Le solette, composte da tegoli modulari prefabbricati, poggiano sulle travi parete del nucleo e sugli elementi a sandwich della facciata portante. L’alternanza e gli sbalzi fra degli elementi di facciata.

continuare…
Progetto
Centrale comune di allarme
Luogo
Bellinzona
Anno
2017
Programma
Cantrale comune di allarme
Procedura
Concorso aperto, 1. Premio
Stato
costruito

Dimensione
130'000 m³

Committente
Repubblica e Cantone Ticino

Tipo di incarico
Nuova costruzione

Collaboratori
Tyrone Coletta, Michel Luppi, Luca Pessina

Collaborazione
Tocchetti Architetti Ingegneri

Ingegnere civile
Ingegneri Pedrazzini Guidotti, Lugano
Tocchetti Ingegneri, Lugano

Direzione Lavori
Direzione Lavori S.A., Lugano

Ingegnere RCVS
Visani Rusconi Talleri S.A.

Impianti elettrici
Elettroconsulenze Solcà S.A., Mendrisio

Fisica della costruzione
Evolve S.A., Bellinzona

Tecnico facciata
Mebatech AG, Baden

Tecnico antincendio
Claudia Sulmoni, Melano

Impresario costrutture
GTL S.A., Gravesano